Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Progetti Secondaria a.s. 2018/19

PROGETTI A.S. 2018/19
PROGETTI FINALITA' GENERALI
CERTIFICAZIONE CAMBRIDGE ASSESSMENT ENGLISH STARTER
Gli Young Learners English Tests, sono allineati con il Framework delle lingue del Quadro Comune di Riferimento Europeo.
Per gli alunni che li sostengono è un momento altamente formativo nel quale si confrontano e mettono in pratica le competenze acquisite, davanti ad esaminatori di madrelingua in un contesto molto formale.
L’esame per il livello STARTERS ha una durata di 45 minuti e copre le quattro abilità di conoscenza della lingua inglese, prevedendo le seguenti prove:
Listening: prova di comprensione all’ascolto (dura circa 20 minuti, prevede ben 20 domande, articolate in 4 parti);
Writing and reading: prova di lettura e scrittura (dura circa 20 minuti, prevede 25 domande, articolate in 5 parti);
Speaking: colloquio orale con l’esaminatore, della durata di 3-5 minuti
MY SUCCESS IN ENGLISH Rafforzzare le competenze libguistiche
NOI SCIENZIATI

Il progetto si propone di valorizzare le eccellenze nelle scienze, recuperare le situazioni di criticità nelle Scienze con la metodologia della Flipped Classroom, la produzione di “pillole di informazione scientifica” da presentare nella Web Tv.

STAR BENE A SCUOLA…
Il presente progetto ha lo scopo di promuovere l’inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali attraverso  percorsi  formativi/informativi, attività di consulenza rivolti a docenti, genitori e alunni.
La Scuola italiana, nel promuovere e sostenere le iniziative volte a proteggere gli alunni più deboli e svantaggiati, con la direttiva del MIUR del 27.12.2012 “Strumenti d’intervento per alunni con Bisogni Educativi 
Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”, fa sue le indicazioni dell’ONU adottando una dimensione “inclusiva”. La “Scuola inclusiva” accoglie ogni difficoltà non solo quella “certificata”, ma anche quella dovuta a svantaggio socioculturale, sottolineando tra l’altro che ogni alunno con continuità o per determinati periodi può manifestare Bisogni Educativi Speciali per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguate e personalizzate risposte.
Ispirandosi alla normativa vigente, la nostra scuola mira a perseguire la “politica dell’inclusione” cercando di garantire  “il  successo  scolastico” di tutti gli  alunni  che  presentano  una  richiesta  di  speciale  attenzione e in particolare anche a coloro che, non avendo una certificazione né di disabilità, né di dislessia fino a poco tempo fa non potevano avere un piano didattico personalizzato, con obiettivi, strumenti e valutazioni pensati  su misura per loro.
In considerazione di tutto ciò, al fine di favorire l’inclusione di tutti gli alunni con bisogni educativi  speciali, anche per quest’anno scolastico 2018/2019  si propongono i seguenti  interventi:
Mappatura degli alunni BES presenti nell’Istituto.
Momenti di formazione/informazione rivolti agli insegnanti, alle famiglie e agli alunni.
Diffusione di esempi di buone prassi per la predisposizione di percorsi didattici personalizzati per gli alunni con bisogni educativi speciali.
Attività di consulenza e supporto per docenti e genitori attraverso uno Sportello d’ascolto che funzionerà per appuntamento.
GENITORI SI DIVENTA...
Il percorso formativo dal titolo  “Genitori si diventa …” terza annualità vuole  rappresentare  un  momento  di  riflessione  comune  sulle  tematiche educative  più  rilevanti  per  le  famiglie  di  oggi;  i  genitori  sono  invitati  a confrontarsi  attivamente  sul  proprio  ruolo  e  in  particolar  modo  sulle proprie potenzialità.
Il  percorso  formativo  si  articolerà  in  dieci  incontri  di  due  ore  durante  i quali   saranno   trattati   gli   argomenti   più   significativi   relativi   alla genitorialità   e   presentate   le   metodologie   educative   più   efficaci   per migliorare le competenze educative-relazionali di ciascun genitore.
Il  ciclo  di  incontri  sarà  rivoltoi  ai  genitori  degli  alunni  dei  tre  ordini  di scuola(  Infanzia,  primaria,  Secondaria  di  primo  grado).  Per  favorire  un maggiore   coinvolgimento   delle   famiglie   gli   incontri   si   svolgeranno all’interno dei singoli plessi.
PQM ITALIANO E MATEMATICA
L’analisi dei dati relativi al progetto PQM, attuato nel nostro Istituto nel triennio 2015-2018 ha permesso di ricavare informazioni utili per modificare le modalità di svolgimento delle azioni formative e ha costituito un valido punto di partenza per progettare azioni di miglioramento a favore dei docenti e alunni.
Il progetto verrà riproposto secondo le modalità sperimentate lo scorso anno scolastico con la strutturazione di un modello CBT per la somministrazione delle prove. Al fine di promuovere il modello sperimentato, la somministrazione delle prove CBT verrà estesa anche alle classi quinte della scuola primaria.
CONTINUITA' E ORIENTAMENTO Infanzia - primaria - secondaria
SCUOLA AL CINEMA
Visione di tre pellicole cinematografiche: animazione e non per
veicolare la cultura e i valori attraverso il linguaggio cinematografico ed abituare i bambini e i ragazzi alla corretta fruizione della sala cinematografica, dare anche a chi è in situazioni economiche o sociali svantaggiate la possibilità di accedere alla visione in sala,educare gli alunni a discutere su quanto viene visto in sala divenendo così parte attiva e non semplice spettatore dando vita ad uno spirito critico.
SCIENZIATI SI DIVENTA - ORIENTAMENTO

Un’adeguata educazione scientifica può avere successo se si consente ai bambini di vedere con i propri occhi e toccare con le proprie mani. E’ importante abituare i bambini ad osservare, ad essere curiosi, a porsi domande a non dare mai niente per scontato.

CERTIFICAZIONE TRINITY COLLEGE LONDON I consensi e le adesioni che il progetto “Trinity” ha avuto da parte dell’utenza negli anni scolastici precedenti, invoglia a riproporlo anche per l’anno scolastico 2018/19.  In base alle certificazioni conseguite nella precedente sessione di esame, si ritiene possibile costituire 2 gruppi di studenti che potranno sostenere l’esame GESE del Trinity College per i Grades 2 e 3 corrispondenti ai livelli A1, e A2.1, del Quadro Comune Europeo di Riferimento (CEFR) per le abilità orali di ricezione e interazione in lingua inglese.
MI PREPARO PER L'ESAME
Supportare gli alunni nella costruzione del percorso multidisciplinare, fornendo agli studenti strumenti cognitivi e capacità di valutazione sufficienti per essere in grado di affrontare l’esame finale del corso di studi.
Migliorare le capacità di attenzione e concentrazione.
Potenziare lo sviluppo delle abilità di ascoltare, comunicare, leggere, comprendere e decodificare.
Rafforzare le capacità logiche.
Sviluppare le capacità di:  
strutturare il linguaggio al fine di servirsene per i vari scopi comunicativi in vari contesti;  
leggere, comprendere e interpretare scritti di vario tipo; analizzare e riflettere sulle varie tipologie testuali e sulle strutture linguistiche
BIBLIOLAB - BIBLIOTECA INNOVATIVA D'ISTITUTO

Le attività del Bibliolab si incentreranno sul miglioramento e sulla valorizzazione della biblioteca scolastica, non solo con l’obiettivo di incoraggiare il piacere della lettura, ma anche per permettere un maggior utilizzo degli spazi attraverso iniziative e innovazioni. Biblioteca innovativa come luogo creativo e operativo.

CODING TIME
Introdurre il pensiero computazionale nei processi formativi dei nostri alunni;
favorire il successo formativo degli alunni;
introdurre nella scuola scenari innovativi per lo sviluppo di competenze digitali applicate.
RUMORS - IL NOTIZIARIO ON LINE
L’idea del progetto scaturisce da una pluralità di considerazioni legate all’influenza che le tecnologie e il web esercitano sui ragazzi e a come poterne incrementare l’utilizzo a scuola.
Le grandi innovazioni tecnologiche degli ultimi anni hanno reso alla portata di tutti non solo la fruizione dei linguaggi della musica, della comunicazione e dell’arte, ma anche la loro possibile produzione. Un fermento, una rivoluzione che non possono rimanere fuori dalla scuola. I giovani, infatti, sempre più padroni delle tecnologie e delle conoscenze che al loro utilizzo sottendono, sono oggi i soggetti attivi di questo processo relazionale, informativo, comunicativo, estetico, che ha come terreno di espansione le possibilità offerte dalla rete.
Per questo, la nostra scuola haattivato un Canale YouTube e si è dotata di un laboratorio WebTV, che potrà diventare luogo di sperimentazione e di buone pratiche legate al mondo della multimedialità e del digitale.
Tra queste trova la sua collocazione l’idea di produrre un notiziario periodico.
La realizzazione di un servizio giornalistico o di video-rubriche, offre la possibilità di attivare esperienze educative e formativeinterdisciplinari, con l’utilizzo di tecnologie innovative, permette di potenziare gli ambiti relazionali e innalzare i livelli cognitivi degli studenti; facilita l’apprendimento e stimola le capacità comunicative; favorisce la partecipazione attiva di ogni alunno alla vita culturale e relazionale della classe. Insomma, permette una migliore qualità della vita a scuola e una maggiore apertura verso l’esterno.
Il progetto è coerente con quanto dispone il PNSD nell’azione #4 ((ambienti per la didattica digitale integrata), azione #6 (politiche attive per il BYOD), azione #7 (piano per l’apprendimento pratico), azione 15 (scenari innovativi per lo sviluppo di competenze digitali applicate).
VIDEO MAKER
Il progetto prevede la formazione di un laboratorio video (incentrato sulle tecniche di ripresa e di montaggio) e la realizzazione di prodotti audiovisivi, quali cortometraggi, spot, documentari ecc.
Le attività che sottendono alla realizzazione di tutto il materiale audiovisivo previsto si caratterizzano per la loro interdisciplinarietà, afferendo dunque a quasi tutte le aree di intervento in relazione alle finalità del PTOF. Inoltre favoriscono l’inclusione, in quanto offrono anche ad alunni con qualche difficoltà la possibilità di sviluppare competenze strumentali e capacità di lavorare in team.
Per l’alto contenuto tecnologico e digitale, il progetto è anche un ottimo contesto per l’attuazione del PNSD, relativamente all’ambito “Competenze degli studenti”, dove si intende introdurre nella scuola scenari innovativi per lo sviluppo di competenze digitali applicate.
EDUCARE ALLA SICUREZZA Sensibilizzare gli alunni sui problemi legati alla sicurezza a scuola, a casa, in strada etc…Elaborare percorsi didattici per la promozione, a livello scolastico, della cultura della sicurezza e della prevenzione, Promuovere la conoscenza degli elementi relativi ai rischi antropici e naturali. Promuovere negli alunni la funzione di comportamenti adeguati in caso di pericolo Promuovere negli alunni il rispetto delle principali norme di comportamento civico-sociale dentro e fuori dell’ambiente scolastico Promuovere l’educazione ambientale, stimolare comportamenti che salvaguardano l’ambiente in cui si vive Promuovere la salute come stato di benessere che riguarda tutti gli aspetti e i soggetti della vita scolastica
OBIETTIVO PALLAMANO Questo progetto tende a favorire il pieno sviluppo delle potenzialità di ciascuno stimolando processi di socializzazione, valutazione ed autovalutazione, consapevole del ruolo educativo svolto dall’attività motoria e sportiva ed in particolare il gioco della pallamano
EDUCAZIONE ALLA LEGALITA'
Il  Progetto vuole porre al proprio centro il rispetto della parità e della differenza di genere ed il superamento degli stereotipi, e si inserisce in  un ampio programma di educazione alla legalità e alla responsabilità che abbia come prioritario riferimento il rispetto della persona e delle regole.
Pertanto la scuola può giocare un fondamentale ruolo nella promozione del rispetto di genere all'interno di percorsi di educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva.
IL FENOMENO IMMIGRAZIONE UNA TRAVERSATA TRA SOGNO E REALTA' il progetto intende fornire alcuni strumenti che aiutino i nostri alunni a conoscere e a confrontarsi con il fenomeno dell'immigrazione nel nostro paese, superando pregiudizi e stereotipi. Avranno la possibilità di affrontare all’interno della classe tale tematica, confrontarsi con ragazzi immigrati nel nostro territorio e con il progetto intende fornire alcuni strumenti che aiutino i nostri alunni a conoscere e a confrontarsi con il fenomeno dell'immigrazione nel nostro paese, superando pregiudizi e stereotipi. Avranno la possibilità di affrontare all’interno della classe tale tematica, confrontarsi con ragazzi immigrati nel nostro territorio e con alcuni medici che li aiuteranno a fare chiarezza sulle malattie infettive collegate al fenomeno immigratorio.
L'OFFICINA DEI SOGNI  
L'ORA DEL CODICE L'Ora del Codice è la modalità base di avviamento al pensiero computazionale consistente nello svolgimento di attività attraversola piattaforma code.org
IO LEGGO PERCHE' Promozione alla lettura
PROGETTO LEGALITA' - POLIZIA DI STATO Incontri con la Plozia di Stato sulla legalità e i pericoli della rete
GIOCHI MATEMATICI

Il progetto si propone di migliorare, attraverso un approccio ludico, lo studio della matematica, vista di solito come ostacolo anziché trainante per lo sviluppo della logica. Il progetto inoltre si propone di migliorare le competenze della scuola media che risultano più contenutistiche che atte a formare gli assi trasversali logico-cognitive.

GEO-ENGLISH: CLIL4U
La metodologia Clil, prevede l'insegnamento di una disciplina non linguistica, in lingua straniera veicolare al fine di integrare l'apprendimento della lingua straniera e l'acquisizione di contenuti disciplinari, creando ambienti che favoriscono atteggiamenti plurilingue e sviluppino la consapevolezza multiculturale.
Per svolgere questa sperimentazione sono stati scelti gli alunni di una prima classe 1 D – classe in comune tra le docenti G. Lo Magno e S- Cicciarella) in quanto si ritiene che una  prima classe  della scuola secondaria di I grado, dia la possibilità di avviare un percorso triennale che permetta di valutare a lungo termine l’efficacia del progetto.

STUDIANDO PER GLI ESAMI...

Supportare gli alunni nella costruzione del percorso multidisciplinare, fornendo agli studenti strumenti cognitivi e capacità di valutazione sufficienti per essere in grado di affrontare l’esame finale del corso di studi.
Migliorare le capacità di attenzione e concentrazione.
Potenziare lo sviluppo delle abilità di ascoltare, comunicare, leggere, comprendere e decodificare.
Rafforzare le capacità logiche.
Sviluppare le capacità di: 
strutturare il linguaggio al fine di servirsene per i vari scopi comunicativi in vari contesti; 
Leggere, comprendere e interpretare scritti di vario tipo; analizzare e riflettere sulle varie tipologie testuali e sulle strutture linguistiche.
VITTORIA DALLA VITE AL VINO La vendemmia e la produzione del vino fanno parte integrante della cultura e delle tradizioni della nostra zona geografica. Il progetto nasce dal desiderio di far conoscere agli alunni, attraverso l’esperienza diretta, le varie fasi della vinificazione, offrendo loro l’occasione di sperimentare attivamente per facilitare l’apprendimento e acquisire e consolidare competenze. Il nostro impegno a documentare il percorso completo rafforza l’intento di “lasciare traccia” nel percorso didattico e formativo degli alunni delle caratteristiche del nostro

territorio e favorire una conoscenza basata sulla ricostruzione della realtà locale, poiché i nostri vini raccontano la nostra storia e quella della nostra terra.

 

Sito realizzato da Carmelo La Porta su modello comunità di pratica Porte Aperte sul Web, nell'ambito del progetto Un CMS per la scuola con Drupal Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.09/01/2020